Cartier Un’anteprima di orologi tre nuovi signori Cartier ‘per il 2016

QQ截图20160103153408

Cartier serve un antipasto di due estensioni di linea e un modello nuovo di zecca in vista del SIHH 2016.

Scheletrizzazione è il tema chiaro per i tre nuovi modelli che Cartier ha presentato in vista dello spettacolo, con i pezzi a parlare è la Rotonde de Cartier Terra e Luna, il Crash scheletro e lo scheletro automatica Clé de Cartier.
Quest’ultimo modello è particolarmente interessante, dal momento che è il primo modello di scheletro a carica automatica di Cartier. Logicamente, il nuovo in-house 9621 MC calibro è ospitato nel caso Clé de Cartier che è stato lanciato al SIHH all’inizio di quest’anno.
Visualizzazione delle ore utilizzando un ponte scheletrato è un brevetto Cartier (e non solo per i numeri romani), quindi è comprensibile che questa è diventata una firma Cartier disegno tratto. Nel caso della nuova Clé de Cartier Squelette Automatique, però, la sfida era quella di evitare che la massa oscillante richiesto per caricare l’orologio oscurare i numeri scheletrato e compromettere la leggibilità dell’orologio in tal modo.

Come sempre a Cartier, questa sfida è stato avvicinato dal basso verso l’alto, tenendo conto delle stesse basi dalla teoria dell’orologeria. In primo luogo, il movimento deve raggiungere l’optimum teorica tra 2,5 a 3 per la sua velocità di avvolgimento (Cartier ha sviluppato un proprio software speciale per calcolare tale).
Il punto di partenza è il rinforzo 9621 MC calibro, che si basa su 1.904 movimento del marchio MC in-house. È fatto di argento nickel, poiché il tenore di nichel compensa la scheletrizzazione del movimento. Particolare attenzione è stata, ovviamente, ha pagato alla massa oscillante, che ha un design tradizionale ma è scheletrato a rendere praticamente invisibile dal lato quadrante. Anche qui, un cambiamento di materiale è stato tenuto a mantenere l’inerzia prescritta, così diverso tungsteno massa oscillante base 1904 del calibro, quello nel Clé de Cartier Squelette Automatique è in oro 22 carati. Una riserva di carica di 48 ore è garantita.

Le linee pulite della cassa 41 millimetri in palladio si ottengono con alcuni dettagli nascosti che sono un’ulteriore testimonianza di attenzione di Cartier per i dettagli: sigilli nascosti per le guarnizioni, gli allegati braccialetto coperti e un incavo incline a ospitare il vetro zaffiro contribuiscono alla sua purezza. Il nuovo Clé de Cartier Squelette Automatique sarà in vendita a 40.000 € e un set di versioni con circa 5 carati di diamanti taglio brillante sarà disponibile anche per € 100.000.
Scheletrizzazione è anche il tema l’ultima incarnazione del modello Rotonde de Cartier Terra e la Luna. Ospitato in un caso oro rosso, i numeri romani scheletrato in oro bianco completano un sub-dial e la luna del disco in fase di meteorite lucido che si basa sul tema astronomico della prima versione, che ha avuto un quadrante in lapislazzuli. Il secondo fuso orario può essere regolato semplicemente premendo il pulsante a ore 2, mentre il pulsante a ore 4 attiva la “on-demand” fasi lunari complicazione, con il disco meteorite che copre la gabbia del tourbillon a ore 6 per dare una rappresentazione accurata della fase lunare corrente. Si tratta di una edizione limitata di soli 15 pezzi che sarà in vendita a un fresco € 210.000.