OMEGA AMMETTE SCONFITTA IN COSTCO OROLOGIO BATTAGLIA?

1

Dopo anni di lotta Costco sulla distribuzione non autorizzata dei suoi orologi, Omega sembra aver ammesso la sconfitta – ma Costco non è avere tutta la fortuna in tribunale.
All’inizio di quest’anno, un tribunale statunitense ha stabilito che Costco potrebbe vendere legalmente 117 Omega Seamaster orologi che aveva ottenuto sul ‘mercato grigio’.

Negoziazione Grigio mercato si verifica quando autentico prodotto di marca è comprato e venduto al di fuori dei canali commerciali autorizzati del produttore. In questo caso, Costco ha acquisito orologi Omega da parte delle imprese di terze parti.

Mentre legale, tale distribuzione è di solito non sanzionato dal produttore originale, e in bypassando i canali ufficiali di Omega, Costco è stata in grado di vendere il prodotto per US $ 600 (AU $ 843) inferiore al prezzo di vendita consigliato.

Omega ha avviato un’azione legale contro Costco nel 2004, sostenendo il rivenditore stava violando il suo design globo protetto da copyright, che aveva iniziato incisione sul retro dei suoi orologi, dopo aver ricevuto lamentele da Omega distributori autorizzati circa Costco.

Il caso ha continuato per anni, con sentenze in fase di appello e giudizio invertita, fino a quando la questione finalmente apparve a venire al pettine nel gennaio di quest’anno.

A quel tempo, un pannello di tre giudici ha ribadito la determinazione di un precedente US distretto di corte che Omega aveva abusato del suo diritto d’autore incidendo il disegno globo con l’intento di eliminare Costco come la sua competizione. Omega è stata successivamente condannata a pagare Costco circa US $ 400.000 (AU $ 562,065) in spese legali.

Un rapporto di servizio di notizie legale Law360 indicato che la Corte Suprema degli Stati Uniti poi fatto un’altra sentenza a favore di Costco che ripristina una decisione del 2007 del tribunale.

La determinazione 2007 ha affermato che la prima vendita dottrina – che stabilisce che un proprietario di copyright non può pretendere una violazione per la distribuzione di copie di opere protette da copyright dopo acconsentendo alla vendita iniziale – è stato un “difesa completa per le affermazioni di Omega”, ma questa sentenza è stata poi annullata in 2008 sulla base del fatto che essa non si applica ai prodotti fabbricati all’estero che erano stati importati negli Stati Uniti.

Tuttavia, in seguito alla decisione del 2008, la Corte Suprema è stato detto di aver fatto una sentenza su una caso non collegato separata dichiarando la prima dottrina vendita deve, infatti, si applicano a acquistato legalmente, merci di produzione straniera.

Nel mese di agosto di quest’anno, Omega riferito appello alla Corte Suprema per rivedere il suo caso, sostenendo che l’ordinanza che imponeva di pagare US $ 400.000 in tasse era basata su motivi che nel frattempo era stato invalidato.

Secondo Law360, tuttavia, sembra Omega recentemente abbandonato il suo ricorso alla Corte Suprema volontariamente, ponendo fine alla corte contenzioso decennale con Costco.

Costco vs Tiffany & Co
Nelle notizie correlate, fonti di informazione diverse suggeriscono Costco è stato recentemente negato una richiesta per accelerare un appello per una battaglia legale non correlato separato con Tiffany & Co.

Come precedentemente riportato da Orefice, Tiffany & Co inizialmente presentato una denuncia contro la Costco a febbraio 2013, sostenendo il rivenditore è stato falsamente vendendo Tiffany a marchio anelli di fidanzamento con diamante. Tiffany & Co è stato concesso giudizio sommario a settembre di quest’anno, quando un tribunale distrettuale degli Stati Uniti ha respinto l’argomento di Costco che ‘impostazione Tiffany’ era un termine industria del generico.

E ‘stato detto che non molto tempo dopo la decisione del tribunale, Costco ha presentato una mozione per accelerare il ricorso, affermando che la pubblicità negativa derivante dalla causa è stata la causa del business “in corso, danno irreparabile … [e] causando Costco a soffrire ogni giorno” .

La corte d’appello ha respinto la richiesta del riferito Costco scorsa settimana sulla base del fatto che era troppo presto per il caso di essere oggetto di ricorso. Tuttavia, il rivenditore sarà in grado di ri-presentare ricorso dopo il processo con giuria ha concluso.

I rapporti hanno indicato il processo è stato fissato per gennaio del prossimo anno.